AR & M-Learning: nuove frontiere nella formazione a distanza

Negli articoli precedenti abbiamo già evidenziato come l’obiettivo principale di una applicazione in realtà aumentata sia quello di accrescere la percezione della realtà attraverso l’integrazione con oggetti virtuali che per l’utente sembreranno coesistere nello stesso spazio degli oggetti reali.

Le applicazioni AR si suddividono in applicazioni “markerbased”, che per aumentare la realtà necessitano di un segnale visivo a cui ancorarsi, o “markerless”, che si basano invece su segnali non visivi, come la posizione GPS, e quindi si avvantaggiano di un campo di applicazione molto più vasto.

Sicurezza ed E-learning: perché conviene?

convieneL’articolo 37 del Decreto Legislativo 81/2008 pone tra gli obblighi del datore di lavoro quello di assicurare a ciascun lavoratore una formazione sufficiente ed adeguata in materia di salute e sicurezza, la cui durata, contenuti e modalità di erogazione sono definite dall’accordo Stato-Regioni del 21 dicembre 2011. L’ambito di applicazione della normativa è esteso a tutte le aziende, a prescindere dal settore di attività e dalle tipologie di rischio (le disposizioni dell’Accordo Stato-Regioni sono facoltative solo per i componenti dell’impresa familiare, i lavoratori autonomi, i coltivatori diretti del fondo, i soci delle società semplici operanti nel settore agricolo, gli artigiani e i piccoli commercianti).