L’internazionalizzazione per uscire dalla crisi

internazionaleIl restare fermi, non investire nell’innovazione e in nuovi mercati porta necessariamente al perdurare dello stato di crisi economica. E’ quindi necessario affrontare i mercati esteri: internazionalizzazione e apertura verso nuovi mercati più dinamici sono le grandi opportunità che le imprese devono necessariamente cogliere per potersi rilanciare.

La crisi ha fatto diventare l’internazionalizzazione una necessità urgente: sia per lo sviluppo che per la sopravvivenza. Abbastanza conosciuti sono le opportunità fiscali ed il diverso costo del lavoro che si trovano all’estero, ma questi sono solo i più semplici vantaggi che si possono trarre dall’internazionalizzazione.

In tutto il mondo, nel 2017, ci saranno 192 milioni di nuovi ricchi in più rispetto al 2011, cioè individui con un reddito annuo almeno pari a 30mila dollari. La metà di essi proverrà dai principali centri urbani di Cina, India e Brasile. Ma la classe benestante si sta ampliando anche in paesi più vicini all’Italia, come Russia, Turchia e Polonia.

Internazionalizzare, oggi, non significa solo commercializzare i propri prodotti in mercati stranieri, ma significa anche e soprattutto essere fisicamente presenti sui territori in cui si va a operare, essere vicini alla domanda crescente dei nuovi consumatori.

Delocalizzare non significa più chiudere nel proprio paese di origine per spostare la produzione altrove: delocalizzare oggi significa lasciare operativa l’azienda nel paese di origine e investire in un secondo sito produttivo per aumentare la propria produttività.

Entrare nei nuovi mercati può essere difficile per le aziende italiane, considerate gli ingenti investimenti necessari e le grandi distanze geografiche e, talvolta, culturali da colmare per raggiungerli. Un’attenta valutazione delle potenzialità dell’azienda dei consumi, il vaglio delle eventuali opportunità e barriere mostrate dai mercati target e la scelta corretta delle modalità di ingresso ottimali sono i punti di partenza fondamentali per avviare nuove storie di successo.